Belgrado 100% cool

E’ una Belgrado sempre più cool e vivace quella che, negli ultimi tempi, si presenta agli occhi del turista, giovane e non. Inserita da Lonely Planet fra le Dieci Capitali Mondiali del Divertimento (Guida 1000 Ultimate Experiences), la capitale serba offre infinite possibilità di svago diurno e notturno. L’atmosfera che si respira nel centro è calda e accogliente. Lungo le strade si incontrano bar, ristoranti, pub e discoteche, tutti con prezzi decisamente accessibili.

Passando dai locali più moderni e trendy del quartiere Stari Grad – alcuni allestiti direttamente dentro i famosi splavovi, antichi barconi ancorati alle rive dei fiumi Sava e Danubio -, a quelli in cui a farla da padrone sono la tradizione e il folklore, come i ristoranti del quartiere boemo SKADARLIJA (il Dva Jelena, il Tri Šešira, etc.) e della Fortezza del PARCO KALEMEGDAN (come la suggestiva Kalemegdanska Terasa), si ripercorre la storia millenaria della Serbia.

Il logo che accompagna l'iniziativa del CTS Belgrado 100% cool

L’iniziativa BELGRADO 100% COOL, campagna che l’Ente Nazionale del Turismo della Serbia ha promosso lo scorso 17 luglio 2010, è stata condotta in collaborazione con il CTS italiano (Centro Turistico Studentesco e Giovanile).
La promozione, rivolta ai giovani di età inferiore ai 26 anni e agli studenti con meno di 30 anni, si è conclusa alla fine di novembre ed ha permesso ai partecipanti di usufruire di prezzi vantaggiosi per quanto riguarda i voli aerei e i pernottamenti in hotel.

Un ponte sempre più solido fra Italia e Serbia
«La campagna è rivolta prevalentemente al target giovane: experience seekers, studenti e flashpackers, cheap & chic globetrotter del 21 secolo. – aveva dichiarato Gordana Plamenac, Direttore dell’Ente Nazionale del Turismo in Serbia, al momento del lancio – Si tratta di un’iniziativa in linea con l’obiettivo dell’Ente che cerca di avvicinare la destinazione Serbia ad un target che da sempre è stato incuriosito dalla nostra terra, attraverso le musiche di Bregovic e i film di Kusturica. L’Italia per la Serbia è il principale mercato, dopo quello germanofono, e tra i turisti italiani che arrivano in Serbia è in leggero aumento la quota degli under 35».

All’indirizzo www.cts.it/belgrado si trovano informazioni e alberghi che hanno aderito all’iniziativa Belgrado 100% COOL, mettendo a disposizione tariffe promozionali.