Polverone mediatico su Fiat: Jeep non verrà prodotta a Kragujevac

  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

I media serbi hanno reagito con tumulto all’indiscrezione secondo cui il produttore cinese di automobili Great Wall Motors sarebbe interessata all’acquisto di Fiat Chrysler Automobiles (Fca) o almeno di alcuni dei suoi marchi individuali come Jeep.

Contenuto offerto in collaborazione con eastCOM consulting

Alcuni media serbi, soprattutto quelli vicini all’attuale governo, hanno nei giorni scorsi ipotizzato che Jeep, uno dei più grandi marchi del Gruppo Fiat Chrysler Automobiles (Fca), potesse produrre i suoi modelli nello stabilimento Fiat di Kragujevac.
Ricordiamo che più di una settimana fa, l’agenzia Reuters aveva riferito che il Presidente della Great Wall Motors, Wang Fengying, prevedeva di contattare Fca per discutere dell’acquisizione del marchio Jeep. «A proposito di questo caso, abbiamo attualmente intenzione di acquisire. Siamo interessati a Fca», aveva dichiarato a Reuters un funzionario del Dipartimento di Stampa di Great Wall Motors. Il funzionario però si era rifiutato di fornire il suo nome e non aveva rivelato ulteriori dettagli. Due persone che hanno familiarità con la materia hanno aggiunto che Great Wall Motors aveva chiesto un incontro a Fca per avanzare un’offerta relativa a tutto o parte del Gruppo.


Sulla base di queste informazioni, i media serbi hanno edificato un’intera storia circa il trasferimento della produzione di Jeep nell’impianto di Kragujevac.
I media hanno anche riferito che, a causa del fatto che la capacità produttiva di Kragujevac è utilizzata solo parzialmente e che Fca ha affermato che presto inizierà a produrre un altro modello, la produzione di Jeep in Serbia è inevitabile. Tuttavia, gli esperti del settore automobilistico ritengono ciò improbabile, soprattutto perché Fca e la sua dirigenza, con Sergio Marchionne al comando, non hanno rilasciato dichiarazioni in merito alla vendita dell’intero Gruppo o di una parte di esso ai cinesi di Great Wall.
Alcuni analisti sostengono tuttavia che, dopo i tentativi di vendere Fca Group a Volkswagen e General Motors, Marchionne starebbe contemplando la vendita della società ai cinesi.
Quello che è certo, però, è che da anni l’Ad di Fiat sta lavorando per far diventare la sua azienda uno dei più grandi produttori di automobili al mondo, sia attraverso l’acquisizione sia la fusione con altri grandi produttori di autovetture. Ci sono stati tentativi di fusione di Fiat con Volkswagen, General Motors e altre compagnie, ma alla fine sono tutti falliti.

  • 337
  •  
  •  
  •  
  •