Accordi bilaterali tra Italia e Serbia

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Dopo la dissoluzione dell’Unione di Serbia e Montenegro nel 2006, la Repubblica di Serbia è succeduta a essa nella titolarità degli accordi internazionali sia bilaterali sia multilaterali. Seguono gli accordi bilaterali a oggi esistenti fra l’Italia e la Repubblica di Serbia.


Il 14 marzo 2017 il ministro degli affari esteri Angelino Alfano e l’omologo serbo Ivica Dacić hanno firmato un accordo di cooperazione fra i due ministeri in materia di istruzione bilingue.

Il 9 febbraio 2017 il ministro della giustizia Andrea Orlando e l’omologo serbo Nela Kuburović hanno sottoscritto, in una cerimonia tenuta presso la sede del governo serbo, due accordi bilaterali fra Serbia e Italia in campo giudiziario. Il primo documento è un accordo bilaterale in materia di estradizione, mentre il secondo è un accordo bilaterale in materia di cooperazione giudiziaria penale. I documenti si inseriscono nel quadro più generale regolato dalle convenzioni europee di estradizione e di assistenza giudiziaria in materia penale.

Il 16 novembre 2015 l’ambasciatore d’Italia Giuseppe Manzo e il ministro dell’educazione, della scienza e dello sviluppo tecnologico Srdjan Verbić hanno firmato presso la sede del Rettorato dell’Università di Belgrado il nuovo protocollo esecutivo di cooperazione scientifica e tecnologica bilaterale per il triennio 2016-2018.

Il 16 dicembre 2013 il ministro della difesa Mario Mauro ha firmato, a Belgrado, un accordo di collaborazione in materia di difesa con il collega serbo Nebojsa Rodić.

Il 15 ottobre 2013 si è svolto ad Ancona il Terzo Vertice Intergovernativo tra Italia e Serbia. Italia e Serbia hanno siglato quattro documenti incentrati sull’autotrasporto internazionale, sull’integrazione europea, sulla giustizia e sui servizi antidroga:
1. un accordo, siglato dai ministri degli esteri Emma Bonino e Ivan Mrkić, che riguarda in particolare la regolamentazione reciproca internazionale dei passeggeri e delle merci;
2. una dichiarazione di cooperazione fra i due dicasteri degli esteri nell’ambito dell’integrazione europea, siglata sempre dai ministri Bonino e Mrkić;
3. un memorandum sulla giustizia e la collaborazione alla lotta al crimine organizzato, firmato dai ministri della giustizia Anna Maria Cancellieri e Nikola Sekolavić;
4. un protocollo operativo per lo scambio di informazioni nella lotta al traffico di stupefacenti, siglato dal vicepremier Angelino Alfano e dal primo ministro e ministro dell’interno Ivica Dacić.

Il 9 luglio 2013 l’ambasciatore d’Italia Giuseppe Manzo e il ministro dell’educazione, della scienza e dello sviluppo tecnologico Zarko Obradović hanno firmato a Belgrado il primo protocollo esecutivo di cooperazione scientifica e tecnologica tra Italia e Serbia.

L’8 marzo 2012 a Belgrado si è svolto il Secondo Vertice Intergovernativo tra Italia e Serbia. Questi gli accordi che sono stati firmati in quell’occasione:
1. Dichiarazione congiunta tra i ministeri dell’interno nella lotta alla criminalità organizzata, traffico illegale di stupefacenti, terrorismo internazionale, traffico di armi, migrazioni illegali e tratta di esseri umani (firma il ministro Cancellieri);
2. Memorandum di collaborazione in materia di protezione civile (firma il ministro Cancellieri su delega della Presidenza del Consiglio);
3. Protocollo tra i ministeri dell’agricoltura sullo sviluppo rurale e la qualità nel settore agricolo (firma il ministro Catania);
4. Annesso X al memorandum d’intesa sulla cooperazione in materia di protezione ambientale tra i ministeri dell’ambiente (firma il ministro Clini);
5. Memorandum d’intesa in materia di collaborazione informativa tra la Guardia di Finanza e la Polizia Fiscale Serba (firma il comandante generale Di Paolo);
6. Memorandum d’intesa in materia di cooperazione per l’integrazione della Serbia nell’Unione Europea.

Il 25 ottobre 2011 è stato firmato a Roma l’accordo sulla cooperazione in materia energetica.

Il 13-14 luglio 2011 è stato firmato a Belgrado l’accordo di reciprocità in materia di conversione delle patenti di guida mediante scambio di note.

Il 21 dicembre 2009 è stato firmato a Roma l’accordo di cooperazione scientifica e tecnologica tra Italia e Serbia.

Il 13 novembre 2009 si è svolto a Roma il Primo Vertice Intergovernativo tra Italia e Serbia, nel corso del quale sono stati firmati i seguenti accordi:
1. dichiarazione congiunta sullo stabilimento di un partenariato strategico tra Italia e Serbia;
2. accordo di cooperazione culturale e di istruzione tra Italia e Serbia;
3. protocollo di attuazione dell’accordo di riammissione delle persone in posizione irregolare tra i ministeri degli interni (in attuazione dell’art. 19 dell’accordo del 18 settembre 2007 tra la Comunità Europea e la Repubblica di Serbia sulla riammissione delle persone in posizione irregolare);
4. accordo per la formazione del personale presso gli enti militari dei ministeri della difesa di Italia e Serbia;
5. memorandum d’intesa per la cooperazione nel settore delle infrastrutture e dei trasporti;
6. accordo di produzione e cessione di energia da fonti rinnovabili e sviluppo delle reti;
7. accordo di mutuo riconoscimento delle garanzie delle origini dei sistemi di produzione delle energie rinnovabili;
8. dichiarazione congiunta sulla cooperazione in materia di protezione ambientale;
9. memorandum di intesa sulla cooperazione nel settore agricolo.

L’11 settembre 2006 è stato firmato a Belgrado un accordo bilaterale in materia di visti con cui sono state introdotte agevolazioni per alcune categorie di cittadini serbi in materia di rilascio di visti Schengen.

Fonte: Ambasciata d’Italia a Belgrado

  • 337
  •  
  •  
  •  
  •