ZLATIBOR

La cittadina della Serbia Occidentale è perfetta per una vacanza in montagna, sia d'estate sia d'inverno.

BELGRADO

La statua di Karađorđe e il tempio di San Sava, la più grande chiesa ortodossa d'Europa, dominano il plateau di Vraćar.

MOKRA GORA

Il treno di Šargan, detto Ćira, corre lungo la Šarganska Osmica, unica ferrovia al mondo a seguire un tracciato a forma di otto.

BELGRADO

Confluenza fra i fiumi Sava e Danubio. Sullo sfondo gli edifici di Novi Beograd e l'imponente struttura della Geneks Kula.

SIROGOJNO

Case tipiche (kuće) della Serbia del XIX secolo nel museo a cielo aperto "Staro Selo", a circa 35 km da Zlatibor.

PROFILO DEL PAESE

La Serbia è uno stato della ex Jugoslavija. Con una superficie di 88mila km2 è circa un terzo dell'Italia. La sua capitale, Belgrado, considerata la "Berlino dei Balcani" per la vivacità culturale e la vita notturna, conta circa un milione e 200mila abitanti. Attraversata da importanti fiumi come la Sava, la Morava (e i suoi affluenti) e il Danubio, la Serbia è a meno di un'ora e mezza di volo dall'Italia. Altre importanti città sono Jagodina, Kragujevac, Niš, Novi Sad, Subotica e Smederevo, cui seguono i centri turistici di Kopaonik, Mokra Gora e Zlatibor. La Serbia ospita alcuni dei monasteri ortodossi più belli d'Europa come quelli di Studenica, Žiča, Gračanica e Dečani (questi ultimi due in Kosovo) nonché centri termali e curativi come Vrnjačka Banja, Sokobanja e Vrdnik. Importanti aziende italiane come Fiat, Geox, Omsa, Ferrero e Aunde hanno spostato parte della loro produzione in Serbia sfruttandone il sistema fiscale conveniente e gli incentivi all'occupazione offerti dal governo serbo. Fra le società straniere che stanno investendo grandi capitali nel paese balcanico vi è invece l'emiratina Eagle Hills impegnata nella costruzione di un imponente e lussuoso quartiere residenziale, Belgrade Waterfront, sulla riva est del fiume Sava a Belgrado.

I NOSTRI PARTNER

Orgogliosamente motorizzato da Tempera & WordPress.