Voli “Milano (Roma) – Belgrado”: Wizz Air, alternativa a easyJet

Dallo scorso 28 marzo 2015, non è più possibile volare low-cost dall’Italia alla Serbia. I voli “Milano Malpensa – Belgrado” e “Roma Fiumicino – Belgrado” operati dal vettore britannico easyJet sono ormai un ricordo.



Ce ne siamo occupati diffusamente nei giorni scorsi e abbiamo raccolto le perplessità di pendolari e turisti italiani che circa due anni fa salutavano con entusiasmo i voli easyJet per la Serbia. I viaggi a basso costo hanno però avuto vita breve: la società londinese, prima con Roma (da ottobre 2014), poi con Milano (da marzo 2015), ha interrotto ogni collegamento con l’aeroporto Nikola Tesla di Belgrado.
La recente introduzione, da parte del competitor Ryanair, di tre voli per Bucharest (Otopeni), in partenza da Bergamo (Orio Al Serio), Roma Ciampino e Bologna, volti a collegare meglio il nostro paese con le capitali dell’Europa orientale, ha gettato ancora di più nello sconforto chi, senza nulla togliere al fascino della capitale romena, considera Belgrado una città di prim’ordine.
Se al (lungo) viaggio in auto o in autobus, si preferisce quello via aria, non resta che comprare un biglietto Alitalia o AirSerbia, compagnie di bandiera per i rispettivi paesi, controllate entrambe da Etihad Airways, compagnia aerea di bandiera degli Emirati Arabi Uniti, ma tutt’altro che low-cost. AirSerbia sta promuovendo in questi giorni tariffe agevolate: circa 15.000 din (più o meno 130 €) per acquistare un biglietto di andata e ritorno da Milano Malpensa a Belgrado, quando con easyJet, muovendosi nei tempi giusti, si riusciva a volare (con il solo bagaglio a mano, ndr) anche con 50 €.
Un’alternativa aerea a tutto ciò ci sarebbe e si chiama Wizz Air, compagnia low-cost ungherese che da tempo collega gli aeroporti di Roma Ciampino e Bergamo (Orio al Serio) a Timișoara, capoluogo del Banato romeno distante 170 km da Belgrado. Distanza facilmente percorribile in bus, in meno di 3 ore, a prezzi tutto sommato modici. L’agenzia serba Geatours, con sede a Belgrado, mette a disposizione collegamenti giornalieri fra le due città al prezzo di 40 € andata e ritorno.