Confindustria Serbia incontra il nuovo ambasciatore d’Italia a Belgrado, Carlo Lo Cascio

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Si è tenuto il 17 aprile 2018, presso la galleria Drina di Belgrado, l’aperitivo e l’incontro dei soci di Confindustria Serbia “Art & Wine night”. Ospite della serata il nuovo ambasciatore d’Italia a Belgrado, Carlo Lo Cascio.


«L’incontro di ieri ha rappresentato un’occasione per riunire in un’atmosfera conviviale i nostri soci, amici e collaboratori dopo la pausa invernale, ma soprattutto è stato un onore avere il nuovo ambasciatore d’Italia a Belgrado, S.E. Carlo Lo Cascio, come ospite della serata», così riporta il sito web ufficiale di Confindustria Serbia.
I numerosi ospiti, tra i quali anche i rappresentanti delle istituzioni serbe e dell’ambasciata d’Italia a Belgrado, sono stati salutati dal Presidente di Confindustria Serbia, Erich Cossutta, che ha colto l’occasione per dare il benvenuto all’ambasciatore Lo Cascio. Cossutta ha sottolineato che Confindustria Serbia e l’Ambasciata d’Italia hanno da sempre un’ottima collaborazione e ha espresso la convinzione che in futuro sarà ancora più forte e intensa.
Rivolgendosi ai presenti, l’ambasciatore Lo Cascio si è detto estremamente contento di tornare a Belgrado dopo diversi anni, anche se ora in un ruolo differente, esprimendo quindi il proprio piacere nel vedere tra gli ospiti presenti alla serata Art & Wine, amici e collaboratori di una volta con i quali ha avuto modo di lavorare sul rafforzamento dei legami politici ed economici tra i due Paesi. Persone che in altre parole sono testimoni del grande lavoro svolto dall’ambasciata italiana in quegli anni difficili per Belgrado, perché come sottolineato da Lo Cascio «l’Italia ha da sempre creduto nella Serbia».
L’ambasciatore si è poi rivolto ai presenti anche in lingua serba: «L’Italia e la Serbia sono paesi amici che hanno un’ottima cooperazione in tutti i settori. Sono certo che lavoreremo molto bene, ma l’Ambasciata ha bisogno del vostro supporto e della vostra buona collaborazione», ha concluso Lo Cascio.
Un grande conoscitore dei Balcani, Lo Cascio, nella sua ricca carriera diplomatica, divenne nel 1997 primo segretario commerciale a Sarajevo, poi confermato nella stessa sede con funzioni di consigliere nel 2001 per diventare nel 2005 primo consigliere presso l’Ambasciata a Belgrado.

  • 337
  •  
  •  
  •  
  •